UE-Ucraina, in vigore l’accordo di libero scambio. Junker: giorno da celebrare

Da oggi l’accordo di associazione tra Unione Europea e Ucraina diventa operativo. Lo annuncia la Commissione europea in una nota. <E’ un giorno da celebrare per il Continente europeo>, afferma il presidente Jean Claude Junker. Il  Consiglio aveva ratificato l’intesa, in modo definitivo, l’11 luglio scorso, ma il grosso dell’accordo era già operativo. Diverse componenti politiche e di settore avevano già trovata concreta applicazione, sia pure in via provvisoria, dall’inizio del settembre 2014.
Cosi anche la parte  relativa all’area di libero scambio che, sempre in via provvisoria, era stata applicata sin dal 1° gennaio 2016.<La determinazione è una virtù. Oggi, nonostante tutte le sfide – aggiunge Junker – ce l’abbiamo fatta. Ringrazio tutti quelli che l’hanno reso possibile: quanti sono scesi in piazza Maidan e quanti stanno lavorando con impegno per riformare al meglio il Paese. I primi risultati concreti dell’attuazione dell’accordo – sottolinea ancora il presidente della Commissione Ue – si vedono già>.

 

<Le esportazioni dell’Ucraina verso l’Ue sono aumentate e l’Unione si conferma come primo partner commerciale di quel Paese –  conferma a sua volta il commissario europeo per le politiche di vicinato

Johannes Hahn –. I recenti sforzi riformatori dell’Ucraina – sottolinea – non hanno precedenti, anche se rimane molto lavoro da fare. Ad esempio nella lotta alla piaga della corruzione>.

L’accordo di associazione rappresenta la cornice per modernizzare le relazioni commerciali dell’Ucraina e lo sviluppo economico, aprendo mercati e armonizzando leggi, standard e regolamenti con le norme internazionali e dell’Unione Europea.

Leave a comment