Helmut Kohl non è stato solo il cancelliere della riunificazione tedesca. E’ stato anche lo statista che dopo il crollo del Muro di Berlino, per evitare il ritorno del nazionalismo nel suo Paese e per rassicurare il Vecchio Continente, ha fatto sua le richieste di Francia e Italia. E tra queste l’accettazione di trasformare la Cee in una versione di Europa più integrata, l’Unione Europea appunto.