Sempre piu’ europei (e italiani) chiedono la cittadinanza britannica

Sono sempre di più’ i cittadini europei che vivono in Gran Bretagna e che, dopo la Brexit, desidrano diventare sudditi di sua maestà’. Per la precisione, dodici mesi dopo lo storico referendum del giugno 2016 , sono quasi trentamila gli europei che si trovano nel Regno Unito e che hanno presentato domanda di diventare cittadini britannici.
In particolare l’ufficio di statistica britannico ha registrato tra luglio 2016 e giugno 2017, 28.502 richieste di cittadinanza, l’80% in piu’ rispetto ai 15.971 di un anno primo. Tra gli europei che hanno chiesto di diventare britannici la maggioranza sono i polacchi (6.179), seguiti dagli italiani (2.950). Nel caso dei connazionali, che tali resteranno perche’ non e’ obbligatorio rinunciare alla cittadinanza italiana, si tratta di un’impennata del 166% di richieste. Lo riferisce la Bbc sottolineando che non fidandosi delle promesse del premier conservatore Theresa May, ma anche di finire ostaggio delle litigiose trattative tra Londra e Bruxelles, molti europei che vivono nel Regno Unito hanno preferito non correre rischi. La notizia giunge all’indomani dell’errore commesso dal ministero dell’Interno britannico che ha inviato a centinaia di persona una lettera ufficiale in cui gli si dava 30 giorni di tempo per abbandonare il Regno Unito. Una gaffe cui il ministero ha comunque posto rimedio con prontezza invitando quanti avevano ricevuto la lettera a “non tenerne conto”.

Leave a comment