La gaffe di Mario Monti: innaffia la Merkel col vino

Chi ha assistito alla scena assicura che Mario Monti, l’impeccabile e bocconiano Mario Monti, voleva sotterrarsi dalla vergogna. Non si dava pace per aver rovesciato, nel vero senso della parola, il suo bicchiere pieno di vino sul vestito di frau Angela Merkel, cancelliere della Germania e ‘uomo’ forte della politica europea. La terribile gaffe si è’ consumata a Strasburgo. La cerimonia per commemorare Helmut Kohl si era conclusa da poco. Le massime autorità’ dell’Unione, piu’ diversi politici degli Stati Membri, avevano appena cominciato a consumare il buffet preparato per l’occasione. Una cena ricca, ma al tempo stesso informale. Vassoi ricolmi di antipasti, carni, pesci e verdure apparecchiati. Ma niente servizio al tavolo. Gli ospiti si erano avvicinati, ciascuno per prendere la pietanza piu’ gradita. E così anche per le bevande: acqua, birra e vino, appunto. Monti aveva appena riempito il suo calice con un bianco paglierino. Sembrava perfettamente a suo agio in quell’ambiente formale. E invece, girandosi all’improvviso alla sua destra aveva perso l’equilibrio. Fortuna che non era caduto. Sfortuna pero’ che vicino a lui c’era proprio Angela Merkel, che era vestita piu’ elegante del solito – l’importanza della cerimonia lo richiedeva – e che il vino di Monti l’aveva investita in pieno. Una doccia, raccontano i presenti. Monti, rosso dalla vergogna, subito si avventava sulla Cancelliera, dando l’idea di volerle asciugare l’abito. Non si capisce bene come, forse col suo tovagliolo. Ma la cancelliera, visibilmente seccata, urlava: ‘Ma no, no! Lasciami, lasciami’. Nel frattempo erano giunti i camerieri: proponevano alla Merkel rimedi piu’ professionali. ‘Oddio, Angela, scusami tanto, scusami’, balbettava Monti senza ottenere risposta. Ma con addosso gli occhi di tutti. E sempre più’ impacciato e rosso. Rossissimo dalla vergogna.

Leave a comment